portaleIndiceCalendarioGalleriaFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 Classi di Socializzazione e Classi di Comunicazione

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Paolo Di Giorgio
Amministratore
avatar

Scorpione Maschile
Numero di messaggi : 532
Età : 51
Città: : Roma
Data d'iscrizione : 11.06.07

MessaggioTitolo: Classi di Socializzazione e Classi di Comunicazione   Dom Lug 19, 2009 1:45 pm

Classi di Socializzazione e Classi di Comunicazione.

In cosa consistono le classi di socializzazione?
Dopo un osservazione del nostro cane e dei suoi comportamenti, le classi di socializzazione hanno lo scopo di farlo incontrare con altri cani adatti alla sua personalità, in un ambiente protetto e monitorato, con l’obiettivo di fargli usare le sue naturali abilità comunicative e sociali.

Cosa sono invece le classi di comunicazione?
Le classi di Comunicazione consistono nel far incontrare il nostro cane con cani con capacità comunicative particolarmente sviluppate, soggetti fortemente dotati nell’uso delle abilità relazionali in grado di sollecitare e sviluppare attraverso un contatto diretto le competenze sociali di base del nostro cane, questi cani possono diventare per il nostro amico delle vere e proprie guide e insegnanti di vita.

Quali giovamenti può avere il mio cane in seguito a questi incontri?
I cani possiedono un’ancestrale attitudine che li rende capaci di comunicare tra di loro e di trasmettersi informazioni. Questa “naturale predisposizione” però, se non sufficientemente usata a causa di poche e/o sbagliate esperienze negli incontri cane/cane e/o negli incontri cane/uomo, può portare il nostro amico a quattro zampe a perdere gran parte delle sue competenze sociali e capacità di saper comunicare.
Un cane che ha modo di sviluppare correttamente queste sue abilità relazionali e comunicative diventerà, fra le altre cose, più capace di adattarsi alle situazioni ambientali, gestire meglio i suoi livelli di ansia e di stress, più abile nel rapportarsi con noi e con gli altri cani e generalmente, dopo questi incontri, i cani tendono a comportarsi in modo più riflessivo e meno impulsivo.

Tutti i cani possono partecipare?
Possono partecipare tutti quei soggetti che non hanno subito gravi alterazioni delle loro abilità comunicative e relazionali, ci possono essere infatti cani, che potrebbero non sentirsi a proprio agio se inseriti in questi gruppi presentando, per esempio, ansia eccessiva che può sfociare in comportamenti fobici, di panico, fuga o aggressività esagerata. Questi soggetti, probabilmente, dovranno essere prima valutati e aiutati individualmente secondo le specifiche di ogni singolo caso.

Ci sono cani con maggior competenze sociali e relazionali di altri?
Sicuramente si, ogni cane ha un patrimonio genetico unico e irripetibile e quindi ogni soggetto parte da un suo background innato che ne stabilisce un proprio punto di partenza. In altre parole ci saranno cani con maggiori abilità comunicative e capacità nel sapersi relazionare di altri già a partire da un livello innato.
Teniamo sempre in mente però che queste competenze innate gli serviranno a poco, se fino ad oggi non ha avuto modo di potersi relazionare con altri cani, oppure se ha incontrato prevalentemente soggetti non equilibrati che gli hanno fatto vivere l’incontro in modo poco piacevole o, peggio ancora, come un evento traumatico.

Scopo primario della classi di socializzazione/comunicazione è proprio quello di restituire al nostro cane una sua naturale e legittima dimensione.

Ma perché i cani possiedono queste competenze sociali?
Se desideriamo capire il perché di molti aspetti comportamentali degli animali domestici come il cane, è indispensabile osservare come questi vivevano prima di diventare domestici, ovvero prima che l’incontro con l’essere umano apportasse tutte quelle modifiche al loro modo di vivere, infatti, molti comportamenti possono apparire senza significato se portati fuori da un loro originale contesto naturale.
I cugini selvatici più prossimi ai nostri cani domestici i “Lupi” hanno saputo adattarsi ad un infinità di habitat naturali e di sopravvivere proprio perché sapevano riunirsi in gruppi stabilendo dei sodalizi forti tra membri della stessa specie, pur essendo animali relativamente piccoli hanno saputo in gruppo riuscire laddove il singolo non avrebbe mai avuto possibilità di successo. La capacità di stabilire relazioni sociali forti per questi animali rappresenta quindi una risposta di adattamento biologico di una specie, in altre parole per questi canidi essere “animali sociali” e sapersi relazionare tra di loro è stato un elemento indispensabile alla conservazione e il proseguo della specie, è proprio da qui che nascono le competenze sociali dei nostri cani. Anche se con delle varianti dovute a selezione artificiale esercitata dall’uomo e di allevamento in contesti che si discostato da quelli naturali, i nostri cani conservano queste abilità.

Come faccio ad aiutare il mio cane a vivere questa esperienza in modo costruttivo?
Gestire un numero più o meno ampio di cani liberi è un lavoro piuttosto delicato e se non fatto con cognizioni di causa può diventare piuttosto rischioso, per questo si suggerisce vivamente la guida di un istruttore più che preparato. Questo non solo per prevenire risse, ma anche per evitare un eccessivo stress a cani più sensibili e a far si che ogni cane che partecipa all’incontro porti a casa un esperienza piacevole e costruttiva che lo aiuti a farsi un idea positiva della relazione con noi, con gli altri cani e con l’ambiente che lo circonda.

Come devono comportarsi i proprietari dei cani durante questi incontri?
Ci sono delle regole che dobbiamo rispettare per non compromettere il buon esito di questi incontri, la prima tra tutte è quella di non disturbare l’interazione tra i cani. Il proprietario deve mantenere un atteggiamento neutro e rilassato. Deve muoversi con tranquillità e mantenere, a secondo della circostanze se necessario una certa distanza dal gruppo. Non deve forzare le cose in nessun modo, non deve avere nessun tipo di giocattolo o bocconcino ne invitare i cani a fare giochi o altro.

La cosa più importante che il proprietario deve fare è osservare il comportamento del suo cane e cercare di capire cosa sta accadendo durante questa sessione di lavoro.

Se amate i cani vi sarete sicuramente qualche volta soffermati ad osservarli in giro per strada o nei parchi e vi sarete accorti che non ce ne è uno uguale all’altro, per esempio ci sono cani più timidi ed altri più estroversi, cani che cercano il contatto fisico con le persone o con gli altri cani e altri che lo evitano o che sembrano quasi indifferenti, alcuni possono essere molto vivaci altri piuttosto calmi, alcuni agitati altri più riflessivi, possono muoversi in continuazione o restare relativamente fermi etc. Riflettiamo su questo per ricordarci dell’infinita varietà che può assumere la personalità dei nostri cani;

un attento proprietario dovrebbe imparare a riconoscere e a rispettare il carattere e le esigenze del suo amico a quattro zampe.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.paolodigiorgio.it
Bach&Ringo

avatar

Bilancia Femminile
Numero di messaggi : 256
Età : 41
Data d'iscrizione : 15.10.07

MessaggioTitolo: Re: Classi di Socializzazione e Classi di Comunicazione   Mar Lug 21, 2009 10:19 am

Riguardo ai giovamenti che un cane puo' avere da questi incontri hai nominato la minore ipulsivita' e il fatto che i cani tendono ad essere piu' riflessivi.
Oltre a questo e' possibile che un cane gia grande (come Bach ad esempio) in seguito a questi incontri possa imparare a comunicare meglio con altri cani?
O che riesca col passare del tempo a sentirsi piu' a suo agio in mezzo agli altri cani?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Paolo Di Giorgio
Amministratore
avatar

Scorpione Maschile
Numero di messaggi : 532
Età : 51
Città: : Roma
Data d'iscrizione : 11.06.07

MessaggioTitolo: Re: Classi di Socializzazione e Classi di Comunicazione   Mar Lug 21, 2009 12:23 pm

Le competenze sociali di un cane sono innate, e anche se servono a poco se non hanno la possibilità nel corso della vita di fare un giusto rodaggio, non spariscono del tutto.

E' proprio questo lo scopo del nostro lavoro durante la costruzione di queste classi, dare la possibilità al nostro cane di recuperare le sue abilità residue attraverso l'esperienza di vita diretta con altri soggetti equilibrati e con un carattere idoneo a quello del nostro.

Un cane adulto sicuramente può recuperare queste sue abilità, certo in che misura e in quanto tempo questo è più difficile da prevedere ed è relativo ad ogni singolo soggetto.

Penso sia più corretto dire, per rispondere alla domanda, che un cane adulto può, se seguito correttamente e affiancato da altri cani con una giusta personalità, più che imparare può recuperare quello che già gli appartiene ma non sa di avere.

Sicuramente il recupero di tali abilità lo renderà più sicuro e maggiormente capace di gestire al meglio gli stimoli ambientali, e di sentirsi più a suo agio anche insieme agli altri cani.

Alcuni posso diventare così abili da trasformarsi loro stessi in insegnanti e punti di riferimento per gli altri.

La cosa più importante però resta quella di costruire gli incontri in modo tale che il nostro cane possa realmente usare attivamente le sue competenze sociali.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.paolodigiorgio.it
Margot

avatar

Sagittario Femminile
Numero di messaggi : 471
Età : 49
Località : ...barcollo ma non mollo...
Città: : Roma
Data d'iscrizione : 12.06.07

MessaggioTitolo: Re: Classi di Socializzazione e Classi di Comunicazione   Mar Lug 21, 2009 12:36 pm

quindi è una sorta di 'conversazione' multipla perchè cmq in una classe di socializzazione possono esserci cani che dialogano meno di altri ma che cmq possoso rispolverare le loro capacità grazie ad altri più 'chiacchieroni'... indica
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Fabio

avatar

Vergine Maschile
Numero di messaggi : 280
Età : 42
Data d'iscrizione : 03.01.08

MessaggioTitolo: Re: Classi di Socializzazione e Classi di Comunicazione   Mar Lug 21, 2009 12:38 pm

Stavo leggendo e sicuramente x Golia questo tipo di esercizio puo' essere una mano santa.Non tanto x la speranza che possa incontrare cani e stare tranquillo quanto x il fatto che debba ragionare sulle cose senza buttarcisi dentro come un terrorista.Lui è un cane troppo esuberante e ovviamente "non socializzato"e questo tipo di esercizio spero lo faccia riflettere prima di compiere una azione e non dopo averla fatta....E un po' come l'esercizio del birillo che abbiamo fatto con Paolo!.....Anche se la volta successiva se ne è quasi mangiato 1 no no no Comunque siamo molto interessati a questo nuovo esercizio!!!! Wink Wink
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Bandit

avatar

Scorpione Femminile
Numero di messaggi : 358
Età : 39
Località : www.canidoc.net
Città: : Roma
Data d'iscrizione : 31.03.08

MessaggioTitolo: Re: Classi di Socializzazione e Classi di Comunicazione   Mar Lug 21, 2009 12:42 pm

Io ho uno dei miei cani, Rasta che è particolarmente portata per questo tipo di cose... nello specifico non l'ho mai provata in una classe di socializzazione, però ci ho fatto diversi stage sulla comunicazione e mi è sempre stato detto che lei fosse particolarmente comunicativa.
Quando avevo l'asilo, la "utilizzavo" sempre quando arrivavano cani nuovi, per avere conferma da lei che tipo di cani mi si presentavano davanti, ho sempre avuto piena fiducia di lei perchè da che ricordo io non ha mai sbagliato. E' un cane riflessivo e calmo, capace di comunicare con gli altri cani in maniera incantevole. Sa mandare segnali pacificatori, sa invitare al gioco, sa rimproverare con la calma e la capacità di non provocare risse riportando subito tutto alla normalità.

A me piace tantissimo guardarla quando si relaziona con i cani. E' una goduria agli occhi di chi è appassionato di "Dogwatching". Me la portavo anche in pensione...
Spesso nonostante la sua serietà, riesce a far giocare la maggior parte dei cani che vengono. E' un cane dall'approccio molto fisico, forse per le sue discendenze con il pastore tedesco, ma allo stesso tempo calmante e rassicurante. Ha una capacità di comunicazione impressionante e non solo con i cani, anche con i miei figli e con le persone. Forse è il cane più "pericoloso" che ho, perchè allo stesso tempo, nonostante il suo grande equilibrio, è un cane che sa fare la guardia e agisce molto d'istinto.
Lei è il mio specchio per giudicare chiunque. Cani e persone. Quando qualcuno entra in casa, capisco subito tramite lei chi ho davanti. Mi fido ciecamente del suo giudizio, perchè in 8 anni non ha mai sbagliato. E' il cane più equilibrato che ho. Il suo equilibrio è quella dote che la fa essere un cane speciale. La sua severità, è quello che la fa essere un gradino sopra tutti, non solo cani ma anche persone. La sua amorevolezza è quella che fa amare di lei chiunque incontra. Le sue espressioni sono perfettamente in grado di comunicarti il suo stato d'animo.
E' fortemente viziata, lo ammetto. Però sa obbedire, e sa conquistare chiunque. Ha fortissimi istinti, di caccia, alla guardia, alla difesa se occorre, all'imitazione e un fortissimo senso della famiglia.
Non ho mai partecipato a vere e proprie classi di socializzazioni, però sento che lei sarebbe un cane perfetto. Il suo istinto non sbaglia mai. Nella mia ignoranza, credo che i cani che possono fare questo tipo di esperienza sono cani che hanno uno spiccato senso della comunicazione fisica. E lei me l'ha insegnato. Quando facevamo agility prima di ogni giro, ci dovevamo toccare, quando dovevo scegliere dove mettere i cani in asilo, li mettevo prima nel recinto con lei e poi sceglievo i compagni per loro, quando ho portato a casa i miei figli, li ha annusati e gli ha subito dato la sua nasata di benvenuto.

Se organizziamo qualcuno di questi incontri, se Paolo è d'accordo, la porto, mi piace troppo vederla in azione...
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.ormegrafiche.it
Paolo Di Giorgio
Amministratore
avatar

Scorpione Maschile
Numero di messaggi : 532
Età : 51
Città: : Roma
Data d'iscrizione : 11.06.07

MessaggioTitolo: Re: Classi di Socializzazione e Classi di Comunicazione   Mar Lug 21, 2009 12:52 pm

Margot ha scritto:
quindi è una sorta di 'conversazione' multipla perchè cmq in una classe di socializzazione possono esserci cani che dialogano meno di altri ma che cmq possoso rispolverare le loro capacità grazie ad altri più 'chiacchieroni'...

Si esatto sii
Come ben sappiamo i cani non sono in grado di "Parlare" almeno nel senso in cui lo intendiamo noi, ovvero usando un linguaggio verbale, ma sono perfettamente in grado di "Comunicare" e di trasmettersi e trasmetterci molte "Informazioni".

Il "Dialogo" cane/cane è quindi, di tipo non verbale e avviene con le posture del corpo, il movimento, e la prossemica (la prossemica è la disciplina che studia lo spazio e le distanze all'interno di una comunicazione, sia verbale che non verbale).

Le emozioni che provano i nostri cani trovano subito espressione nei loro corpi e possono essere trasmesse e recepite osservando proprio il modo in cui gestiscono il loro corpo nello spazio.

Quello di cui ha bisogno il cane è di fare uso di tali strategie adattive, essendo rinforzato positivamente e nel modo corretto quando usa tali modalità. Spesso i cani non hanno la possibilità di fare esperienze in tal senso, oppure incontrano cani (anche loro con comportamenti alterati) mal gestiti che sono sordi a tale linguaggio.

Considerando che anche con noi il cane comunica seguendo queste modalità, per mezzo di questi incontri non solo il nostro cane può diventare più abile nel dialogare, con gli altri, ma anche noi possiamo diventare più abili nell'ascoltare.


Ultima modifica di Paolo Di Giorgio il Mar Lug 21, 2009 7:39 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.paolodigiorgio.it
Paolo Di Giorgio
Amministratore
avatar

Scorpione Maschile
Numero di messaggi : 532
Età : 51
Città: : Roma
Data d'iscrizione : 11.06.07

MessaggioTitolo: Re: Classi di Socializzazione e Classi di Comunicazione   Mar Lug 21, 2009 1:06 pm

fabio ha scritto:
.... x il fatto che debba ragionare sulle cose senza buttarcisi dentro come un terrorista....

Giusto, questo è un altro degli aspetti molto importanti, far in modo che imparino ad "Agire" e non semplicemente a "Reagire" alle cose in modo impulsivo seguendo dei riflessi, dei semplici schemi motori innati che potrebbero non soddisfare le esigenze contestuali del caso.

E questo è un aspetto importante, saper gestire le proprie emozioni e un pochino anche le proprie frustrazione, garantirà al nostro cane una migliore qualità della vita...


Ultima modifica di Paolo Di Giorgio il Mar Lug 21, 2009 5:51 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.paolodigiorgio.it
Paolo Di Giorgio
Amministratore
avatar

Scorpione Maschile
Numero di messaggi : 532
Età : 51
Città: : Roma
Data d'iscrizione : 11.06.07

MessaggioTitolo: Re: Classi di Socializzazione e Classi di Comunicazione   Mar Lug 21, 2009 1:11 pm

Bandit ha scritto:
Se organizziamo qualcuno di questi incontri, se Paolo è d'accordo, la porto, mi piace troppo vederla in azione...

Con molto piacere sii
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.paolodigiorgio.it
Margot

avatar

Sagittario Femminile
Numero di messaggi : 471
Età : 49
Località : ...barcollo ma non mollo...
Città: : Roma
Data d'iscrizione : 12.06.07

MessaggioTitolo: Re: Classi di Socializzazione e Classi di Comunicazione   Mer Lug 22, 2009 11:00 am

Paolo Di Giorgio ha scritto:
[Considerando che anche con noi il cane comunica seguendo queste modalità, per mezzo di questi incontri non solo il nostro cane può diventare più abile nel dialogare, con gli altri, ma anche noi possiamo diventare più abili nell'ascoltare.


Questo aspetto mi interessa moltissimo perchè imparare il loro linguaggio può tornare utile anche a noi...
Faccio un esempio: quando Witch esagera nell'esuberanza oppure pretende di giocare all'infinito Margot si immobilizza, abbassa la testa e la gira sul fianco e non si muove fino a che la piccola non capisce e si calma. In effetti questo comportamento è utile anche per noi quando magari le richieste di attenzione diventano troppo insistenti!!!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Isabel

avatar

Toro Femminile
Numero di messaggi : 477
Età : 47
Città: : Roma
Data d'iscrizione : 15.10.07

MessaggioTitolo: Re: Classi di Socializzazione e Classi di Comunicazione   Mer Lug 22, 2009 2:12 pm

E che mi dici dello sguardo "killer" di Primula quando non gradisce l'avvicinanza di qualche cane poco educato nell'approccio? sarà più difficile da imparare, temo...
Allora Paolo quando si fa?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.kgtraduzioni.it
Bach&Ringo

avatar

Bilancia Femminile
Numero di messaggi : 256
Età : 41
Data d'iscrizione : 15.10.07

MessaggioTitolo: Re: Classi di Socializzazione e Classi di Comunicazione   Mer Lug 22, 2009 3:06 pm

insomma alla fine impareremo a parlare in "cagnesco" ristatona
e chissa' che discorsi "da cani" usciranno fuori ristatona
faremo tutti una gran "cagnara" ristatona
.....
vabbe' potrei andare avanti cosi' per ore.... mi eclisso ciao felice
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Yuma

avatar

Gemelli Femminile
Numero di messaggi : 129
Età : 37
Città: : Roma
Data d'iscrizione : 26.10.07

MessaggioTitolo: Re: Classi di Socializzazione e Classi di Comunicazione   Mer Lug 29, 2009 3:01 pm

Sarebbe molto interessante anche per noi! Come ben saprete ( Laughing ) Yuma ha un bel caratterino, talvolta troppo esuberante, ma so che ciò è dato anche dalla particolarità della sua razza. Comunque se si fa, contate anche noi! Wink

p.s. Stefania, anche Yuma ha lo stesso atteggiamento quando qualche volta siamo noi a voler giocare e lei non vuole...abbassa la testa, la gira di lato e non si muove più...
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Classi di Socializzazione e Classi di Comunicazione   

Tornare in alto Andare in basso
 
Classi di Socializzazione e Classi di Comunicazione
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» COMUNICAZIONE CANINA e curiosità
» Gli svedesi e la socializzazione - spunti
» La Svezia rispetto ad altri paesi europei è un buon posto?
» Quando finisci SFI
» passaggio di proprietà e cambio di residenza

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Paolo Di Giorgio :: News-
Andare verso: