portaleIndiceCalendarioGalleriaFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 E' utile allenare il proprio cane per le gare di Agility?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Paolo Di Giorgio
Amministratore
avatar

Scorpione Maschile
Numero di messaggi : 532
Età : 51
Città: : Roma
Data d'iscrizione : 11.06.07

MessaggioTitolo: E' utile allenare il proprio cane per le gare di Agility?   Ven Nov 13, 2009 1:27 pm

E' utile allenare il proprio cane per le gare di Agility?

La preparazione ad un evento di questo tipo, se fatto in modo adeguato, può darci molte informazioni utili sul nostro cane (e su noi) facendoci capire tante cose.

Vi dico subito che secondo me un’esperienza del genere può essere letta in due modi:
    1- Un modo superficiale e riduttivo o,
    2- in un modo più profondo, sottile e ricco.
Chi vive quest’avventura in modo superficiale, dice: “Sono arrivato primo, secondo o terzo? Se si allora sono andato bene, se no allora non va bene”.

Chi invece conosce cani, e vuole veramente migliorare la relazione con il proprio amico riesce a cogliere l’importanza di molteplici aspetti che vanno ben oltre, e sono sicuramente più importanti di un podio.

Per poter affrontare una gara, infatti, non solo occorre

a- sviluppare un affiatamento molto forte con il proprio cane,
b- insegnargli con adeguate tecniche a superare gli ostacoli e
c- perfezionarci noi sulle tecniche di conduzione,

ma occorre anche capire tante altre cose come ad esempio gestire:

    1- Lo stress del cane (e il nostro).
    2- Imparare a lavorare in situazioni con molte distrazioni.
    3- Imparare a proteggere il nostro cane dai forti stimoli ambientali.
    4- Capire come gestire i tempi d attenzione del nostro cane.
    5- Capire come fare la cosa giusta al momento giusto.
    6- Capire come prendersi cura del nostro cane non solo durante la performance ma anche prima e dopo.
    7- Capire come mantenere e gestire la “Motivazione” del nostro cane.
    8- Ci mostra come i cani comunicano tra di loro (e con noi) e si trasmettono informazioni attraverso il linguaggio del corpo
Sono tutte situazione che al di là della “Gara” fanno parte della relazione e della quotidianità che viviamo con il nostro amico, quest’evento è solo una sintesi un pretesto per allenarci a fare la cosa corretta quando si presenta la necessità.

Riflettiamo un attimo:
    Ogni giorno il nostro cane è sottoposto dal nostro stile di vita a situazioni potenzialmente stressanti, capire come poterlo seguire al
    meglio è sicuramente molto importante al fine di aiutarlo a costruirsi e mantenere una personalità equilibrata.

    Spesso gli stimoli sono troppo forti, e alcune situazioni possono spaventare o in ogni modo metterlo a disagio, anche qui siamo noi che dobbiamo imparare a proteggerlo, e ogni cane va protetto in modo diverso dall’altro.

    Quotidianamente l’ambiente ci offre decine e decine di stimoli, alcuni anche molto forti e altri che distolgono tutta l’attenzione del cane da noi e dalle nostre eventuali indicazioni, riuscire a spostare e mantenere il focus d’interesse su di noi non sempre una cosa facile. Noi dobbiamo imparare a "diventare interessanti", dare giusti e adeguati stimoli, e lavorare in Agility ci aiuta a "diventare interessanti" e dare stimoli forti e piacevoli al nostro cane, creando nella sua mente un'immagine fortemente positiva e stimolante della nostra persona e del fare cose insieme a noi.

    Sappiamo bene che il cane deve avere un Motivo per seguirci ed essere soddisfatto nell’agire insieme a noi, ma per ottenere ciò occorre per prima cosa capire le caratteristiche individuali della singola personalità del nostro amico e poi comprendere come gestirle al meglio nell’interesse reciproco.

    Ecco, cogliere il pretesto per allenarsi in Agility, ci aiuta in tutto ciò, si sintetizzano in poche ore di allenamento cose che possono
    verificarsi nella quotidianità e ci aiutano a capire cose che stanno alla base di una sana e felice relazione con il nostro cane.
E si è proprio il caso di dire: "Due Cuori e una palizzata"...

Buon allenamento!! Wink

Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.paolodigiorgio.it
Bach&Ringo

avatar

Bilancia Femminile
Numero di messaggi : 256
Età : 41
Data d'iscrizione : 15.10.07

MessaggioTitolo: Re: E' utile allenare il proprio cane per le gare di Agility?   Lun Dic 21, 2009 6:00 pm

Vorrei aggiungere due righe a quello che hai scritto.
Ieri mi sono resa conto di quanto sia importante avere come unico scopo il benessere del cane.
Molto spesso in gara, ma piu' genericamente in presenza di altre persone, perdiamo di vista il nostro vero obbiettivo cioe' divertirci con il cane.
E' molto difficile capire se loro si stiano divertendo, sicuramente corrono e saltano ma un cane non sorride e non ti dice sono contento di quello che stiamo facendo insieme.

Questo pero' e' il nostro fine ultimo in fondo.

Allora come possiamo fare a capirlo?
Sicuramente un modo e' "guardarlo", studiare i suoi movimenti e capire il perche' dei suoi gesti, comunicare con lui.

Mi sono chiesta se Bach si fosse divertito ieri dopo quelo volo dalla passerella, quando l'ho portato fuori dal campo.
La risposta e' forse ieri non tanto ma abbiamo fatto quello che dovevamo fare per "limitare i danni" e abbiamo potuto farlo solo perche' lo abbiamo guardato, ci siamo messi nei suoi panni, e oltre a lui non esisteva nessun altro....

Avrei potuto comportarmi cosi' durante una gara?
Sicuramente riportarlo sulla passerella prima di uscire era la cosa giusta da fare, ma mi chiedo se l'avrei fatto davanti a tanta gente, a discapito di quello che un giudice o un altro concorrente avrebbe potuto obbiettare.

E' questo il punto, andare in gara e' uno stress in piu' sia per loro che per noi, siamo pronti per questo?
Siamo pronti a difendere il nostro cane?
A venirgli incontro quando sbaglia?
A sopportarlo quando sembra che ce lo stia facendo proprio per dispetto?
A fare cosa e' meglio per lui anche se non sara' un grande spettacolo?

Sembra che la gara di gennaio stia riproponendo ancora una volta tutte queste domande.

Allora, come tifosa/amica dico a chi partecipera' alla gara indossando le maglie della nostra squadra che loro hanno una grossa responsabilita' che non e' vincere, perche' non e' questo che mi aspetto (ci aspettiamo credo) da loro, ma dimostrare a noi e a chi non la pensa cosi' che questo sport e' incentrato sul buon rapporto tra DUE individui, un cane e un conduttore. Gli chiedo e penso sia il desiderio di tutti di farci vedere lo spettacolo piu' bello di un cane e un uomo che giocano insieme.
E in fondo diciamocelo francamente, vincere una medaglia e ben poca cosa se paragonata alla loro felicita'.
Insomma, per farla breve in una parola DIVERTITEVI!!!!!!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Isabel

avatar

Toro Femminile
Numero di messaggi : 477
Età : 47
Città: : Roma
Data d'iscrizione : 15.10.07

MessaggioTitolo: Re: E' utile allenare il proprio cane per le gare di Agility?   Lun Dic 21, 2009 9:03 pm

Io personalmente vedo la gara di Bologna e più in generale qualsiasi gara come un'occasione per verificare i nostri progressi, fare delle nuove esperienze (imparare dagli erorri Twisted Evil !!) e misurarsi con condizioni completamente diverse da quelle solite.... che bello
Non mi interessa misurarmi contro gli altri concorrenti, mi interessa solo capire se stiamo andando meglio rispetto a 6-12 mesi fa e solo la situazione gara con tutte le sue implicazioni emotive ci fa esprimere il meglio/il peggio di noi.

Ritengo che la cosa fondamentale sia far fare delle esperienze consone rispetto alle caratteristiche (condizioni psico-fisiche, inclinazioni, grado di socializzazione ecc.) e alla preparazione del singolo cane. Ovviamente non si può evitare del tutto lo stress, ma se il cane è mediamente equilibrato penso che riesca a sopportarlo perfettamente purché di breve durata e con un recupero adeguato (che nel caso di Isabel non manca mai!!).

Per quanto riguarda i presunti "errori" o "dispetti" del cane a mio parere sono tutti errori umani. L'errore del cane per me non esiste no no e per questo non mi sfiora neanche il pensiero di prendermela con nessun'altra di me stessa! Se il cane si comporta in modo strano è perché noi abbiamo mancato nella preparazione/gestione, abbiamo sottovalutato un aspetto ecc. Ma anche questo è utile per chi come noi deve ancora perfezionare la gestione del cane in quanto sono situazioni come queste, un pò fuori dall'ordinario, che ci permettono di conoscere veramente il nostro compagno peloso. cuore
Io sono sicura che anche in gara ti saresti comportata come ieri, al nostro livello nessuno si aspetta la perfezione e vista la situazione di difficoltà evidente per il tuo cane m'immagino che nessuno ti avrebbe detto niente.

Sono sicura che ci divertiremo un casino!
lol! lol! lol! lol! lol!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.kgtraduzioni.it
Margot

avatar

Sagittario Femminile
Numero di messaggi : 471
Età : 49
Località : ...barcollo ma non mollo...
Città: : Roma
Data d'iscrizione : 12.06.07

MessaggioTitolo: Re: E' utile allenare il proprio cane per le gare di Agility?   Mar Dic 22, 2009 10:39 am

Voglio unirmi a Rossana nell' incoraggiare i partecipanti alla prossima gara di Bologna ad una sana competizione in virtù di tutti i principi che il nostro coach ci ha insegnato e che devono, ripeto devono, essere il simbolo della nostra maglia... Applauso alto
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Paolo Di Giorgio
Amministratore
avatar

Scorpione Maschile
Numero di messaggi : 532
Età : 51
Città: : Roma
Data d'iscrizione : 11.06.07

MessaggioTitolo: Re: E' utile allenare il proprio cane per le gare di Agility?   Mer Dic 23, 2009 3:39 am

Le gare a mio avviso possono trasformarsi (purtroppo) per alcuni conduttori in eventi particolarmente stressanti... Si non sto parlando dei cani, ma bensì dei loro conduttori...Devo dire che la maggior parte delle persone che fanno Agility con me si avvicinano a questa attività con le migliori intenzioni;

  • Voglia di stare insieme al proprio cane, piacere di fare qualche cosa con lui che possa divertire entrambi i componenti del binomio,
  • Utilizzo delle tecniche di preparazione sul percorso ostacoli per migliorare la relazione e le abilità nostre e del nostro cane,
  • Desiderio di capire come ragiona e impara il cane,
  • Queste appena elencate sono solo alcuni dei benefici che possiamo trarre da un sano e corretto modo di lavorare con il nostro amico a quattro zampe...
Qualche volta però ho assistito in passato, a delle metamorfosi... man a mano che i cani progredivano e i conduttori con loro, con l'avvento delle gare comparivano in alcuni conduttori altre dinamiche e/o motivazioni.

Voglia di vincere, di far vedere a tutti che si è bravi, che il proprio cane è il migliore e che noi siamo i conduttori più forti...

A dire il vero questo non lo vedo ancora in modo totalmente negativo purché non sia il cane a pagare poi il prezzo delle nostre ambizioni e/o frustrazioni represse...

Non credo sia difficile capire che non tutti possono vincere, non tutti possono diventare campioni di Agility, non tutti i cani sono competitivi e non tutti i conduttori hanno e avranno mai quel quid in più che li porta a fare collezioni di podi... e allora?

Questo secondo me, come ho detto in altre mille occasioni, non è una condizione che dovrebbe sminuire il lavoro che un appassionato proprietario di cani può ottenere da una sana preparazione in Agility.

Personalmente credo che se uno faccia Agility solo per "Vincere" è meglio che si metta a fare altro...
Penso che ridurre tutto il lavoro che facciamo ad un "Ho vinto? allora bene" "Ho perso? Allora male" sia veramente uno svilimento e una incapacità di cogliere i numerosi benefici che possiamo ottenere da un ben strutturato lavoro di allenamento sul percorso di Agility con il nostro cane...

In altre parole quello che vorrei dire è: se io mi segno in piscina non è per diventare un campione olimpionico, ma credo che questo non dovrebbe impedirmi di nuotare e credo che comunque un attività del genere possa farmi ottenere numerosi benefici, benefici che personalmente non vedo meno importanti di una medaglia.

In tanti anni ho visto, mio malgrado, non poche persone trasformarsi sui percorsi di gara e arrivare a considerare poi il cane solo un esibizione di se stessi, con il solo fine di "Vincere" a qualsiasi costo e con qualsiasi mezzo...

Fu questo che in passato mi spinse ad abbandonare per anni il modo agonistico e a rinunciare a preparare cani anche per le competizioni... Ma poi pensai che non tutti i proprietari di cani sono uguali, e che come ci sono i superficiali ci sono anche quelli che sanno vedere oltre...

Da qui l'idea della nostra scuola e di un nuovo modo di vedere la preparazione in Agility e le gare...
Un Agility che non metta in primo piano l'agonismo ma il rispetto e la passione che noi abbiamo per i nostri cani con la ricerca in primo luogo di un miglioramento della qualità della vita dei nostri amici e una ricerca delle modalità che incrementino in primo luogo la relazione tra noi e loro.

Spero davvero che anche la gara di Bologna possa essere per i partecipanti un momento di divertimento e piacere di stare con il proprio cane e con amici con cui condividere la passione e il rispetto per i nostri compagni di vita a quattro zampe.

Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.paolodigiorgio.it
Fabio

avatar

Vergine Maschile
Numero di messaggi : 280
Età : 42
Data d'iscrizione : 03.01.08

MessaggioTitolo: Re: E' utile allenare il proprio cane per le gare di Agility?   Mer Dic 23, 2009 11:19 am

Io concordo pienamente con Rossana sul fatto di non ,scordarci mai,del perchè abbiamo intrapreso queste"gare".Io personalmente di domenica mi ha fatto piacere vedere che Golia nonostante tutti i cambiamenti(trasloco)e l'assenza alle lezioni da più di un mese,sia stato sereno e tranquillo,andandosene in giro x il campo in mezzo a altri cani e persone senza nessuna forma di stress o di nervosismo.Anzi si rotolava in terra più volte come se si trovasse a suo agio e poi il suo sguardo era come dire....rilassto e sereno e questo mi ha confermato che se il Patacca sta tranquillo e non dimostra forme di stress di nervosismo non mi interessa neanche girareDifatti abbiamo fatto solo un giro con i nostri normali errori e poi ce ne siamo andati a rotolarci di nuovo.Quindi sono contento della giornata passata tutti insieme e se a Bologna Golia non lo vedessi tranquillo mi dispiacerebbe.Comunque vada entreremo in campo si per dimostrare chi sono I PATACCHI ma anche,per far comprendere a altri,che se ci si diverte in 2 è molto meglio!!!!W I PATACCHI!!!!!!!!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Margot

avatar

Sagittario Femminile
Numero di messaggi : 471
Età : 49
Località : ...barcollo ma non mollo...
Città: : Roma
Data d'iscrizione : 12.06.07

MessaggioTitolo: Re: E' utile allenare il proprio cane per le gare di Agility?   Mer Dic 23, 2009 12:12 pm

Paolo Di Giorgio ha scritto:
Voglia di vincere, di far vedere a tutti che si è bravi, che il proprio cane è il migliore e che noi siamo i conduttori più forti...

A dire il vero questo non lo vedo ancora in modo totalmente negativo purché non sia il cane a pagare poi il prezzo delle nostre ambizioni e/o frustrazioni represse...

Da qui l'idea della nostra scuola e di un nuovo modo di vedere la preparazione in Agility e le gare...
Un Agility che non metta in primo piano l'agonismo ma il rispetto e la passione che noi abbiamo per i nostri cani con la ricerca in primo luogo di un miglioramento della qualità della vita dei nostri amici e una ricerca delle modalità che incrementino in primo luogo la relazione tra noi e loro.

Questi due concetti sono, secondo me, quelli che rappresentano la mia personale idea dell'agility... perchè non c'è nulla di negativo nel voler vincere e misurarsi dopo aver lavorato ed essersi impegnati, ma quello che non dimentico mai è che non sono la sola ad aver messo passione e sudore.... con me ci sono i miei cani che, chi più chi meno, danno comunque e sempre il massimo e per questo meritano rispetto!!!! Perchè non può essere tutto riconducibile solo all'evento agonistico, sarebbe davvero deprimente e riduttivo... è aver sposato un modo di essere e di vivere la relazione con il proprio cane che va al di la della competizione...
Margot o Witch non capiranno mai di aver vinto o meno una medaglia, ma saranno sempre contente di fare attività con me se io per prima mi proporrò a loro in modo sereno e nel rispetto delle loro possibiltà perchè, come dice Paolo, non tutti saranno campioni o vinceranno, ma i nostri cani conserveranno sempre una idea positiva di noi e dell'agility se gli faremo vivere una esperienza positiva...
Io non dimentico mai da dove sono partita e chi conosce Margot da tanto tempo sa che cosa ha significato per noi l'agility e vi confesso che non mi importa un fico secco se Margot fa o meno il tubo a velocità supersonica o butta giù le stecche o magari scorrazza nel campo senza fare un ostacolo... a me basta sapere che oggi lei è una canina serena, capace anche di insegnare qualcosa agli altri cani, che quando vede il guinzaglio non scappa impaurita ma mi corre incontro contenta, felice di stare in mezzo a cani e persone e tutto questo non sarebbe accaduto se non avessimo fatto agility 'alla maniera di Paolo'...
Quindi concludendo invito tutto IL BRANCO a portare sempre alta la bandiera della scuola ed auguro ai PATACCHI di entrare in campo orgoliosi del lavoro fatto e di divertirsi perchè non esiste cosa più bella dello scondinzolio di un cane felice...


Ultima modifica di Margot il Mer Dic 23, 2009 5:18 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Isabel

avatar

Toro Femminile
Numero di messaggi : 477
Età : 47
Città: : Roma
Data d'iscrizione : 15.10.07

MessaggioTitolo: Re: E' utile allenare il proprio cane per le gare di Agility?   Mer Dic 23, 2009 12:59 pm

Paolo Di Giorgio ha scritto:
Le gare a mio avviso possono trasformarsi (purtroppo) per alcuni conduttori in eventi particolarmente stressanti... Si non sto parlando dei cani, ma bensì dei loro conduttori...
Penso che ridurre tutto il lavoro che facciamo ad un "Ho vinto? allora bene" "Ho perso? Allora male" sia veramente uno svilimento e una incapacità di cogliere i numerosi benefici che possiamo ottenere da un ben strutturato lavoro di allenamento sul percorso di Agility con il nostro cane...

In altre parole quello che vorrei dire è: se io mi segno in piscina non è per Un Agility che non metta in primo piano l'agonismo ma il rispetto e la passione che noi abbiamo per i nostri cani con la ricerca in primo luogo di un miglioramento della qualità della vita dei nostri amici e una ricerca delle modalità che incrementino in primo luogo la relazione tra noi e loro.

Riagganciandomi a questo discorso, vi vorrei anche far riflettere su una cosa: noi esseri umani siamo l'unica specie così stupida da dedicare buona parte del nostro tempo al lavoro (magari anche un lavoro che ci fa schifo) per poter accedere a beni di consumo, prestigio ecc.
I cani (gli animale in genere) non ragionano così, per loro il concetto di lavoro non esiste, fanno le cose che possono rappresentare un vantaggio (ottenere cibo/un riparo/una ricompensa/sicurezza ecc.) o semplicemente perché gli piace fare quella cosa. Sì, a differenza di noi fanno le cose per il semplice divertimento e non perché devono dimostrare qualche cosa a qualcuno..... no no
Se per noi l'allenamento può essere visto qualche volta come un "lavoro", un "sacrificio" necessario per migliorare (anche se presonalmente mi sento particolarmente soddisfatta dopo una serie di giri massacranti (per me)), per il cane rimane sempre e soltanto un gioco se fatto in modo sano, una cosa da evitare se fatto con metodi non piacevoli, con costrizione o peggio punizioni. affanno
Noi umani che abbiamo la fortuna di vivere con uno o più cani abbiamo quindi un'occasione unica: di imparare dai cani a vivvere in modo più semplice e spensierato, divertirci di più, giocare di più - senza nulla togliere alla nostra umana soddisfazione di riuscire a fare sempre meglio qualche cosa di difficile yeee yeee
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.kgtraduzioni.it
Bach&Ringo

avatar

Bilancia Femminile
Numero di messaggi : 256
Età : 41
Data d'iscrizione : 15.10.07

MessaggioTitolo: Re: E' utile allenare il proprio cane per le gare di Agility?   Mer Dic 23, 2009 1:31 pm

Fabio ha scritto:
se a Bologna Golia non lo vedessi tranquillo mi dispiacerebbe.

E' proprio questo il punto, secondo me se tu non dovessi vederlo tranquillo saresti comunque libero di farlo gareggiare oppure no!!!!!!
Secondo me la maturita' di un conduttore si vede quando fa quello che e' meglio per il proprio cane a dispetto delle proprie aspettative o di quelle degli altri.

Come dice Stefania non dobbiamo mai dimenticarci da dove siamo partiti!!

Ci tengo a ribadire che nessuno di noi si aspetta una vittoria, quello che invece ci aspettiamo e' che portiate in campo quelle idee che abbiamo deciso di accettare entrando a far parte di questo branco
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Paolo Di Giorgio
Amministratore
avatar

Scorpione Maschile
Numero di messaggi : 532
Età : 51
Città: : Roma
Data d'iscrizione : 11.06.07

MessaggioTitolo: Re: E' utile allenare il proprio cane per le gare di Agility?   Mer Dic 23, 2009 4:46 pm

Bach&Ringo ha scritto:
Ci tengo a ribadire che nessuno di noi si aspetta una vittoria, quello che invece ci aspettiamo e' che portiate in campo quelle idee che abbiamo deciso di accettare entrando a far parte di questo branco

Grazie Rossana! bacio
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.paolodigiorgio.it
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: E' utile allenare il proprio cane per le gare di Agility?   

Tornare in alto Andare in basso
 
E' utile allenare il proprio cane per le gare di Agility?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» lasciare il proprio cane in macchina si o no?
» Come fa chi non ha la possibilità di pagare un'eventuale operazione per il proprio cane??
» Come non far accoppiare i cani?
» Problema.. proprio lì.. aiuto!
» IL CANE IDEALE..

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Paolo Di Giorgio :: News-
Andare verso: